Cosa sono le perdite marroni che riscontriamo in gravidanza? E cosa fare in questi casi? Niente panico e leggiamo qui!

La prima cosa che ci chiediamo è se sono pericolose, ma le perdite vaginali marroni che cosa rappresentano, innanzitutto?

Non è un fenomeno raro, anzi. Molte donne in gravidanza riscontrano delle perdite di diversi colori, dal bianco al giallo, oppure al marrone.

Lo spavento è normale, dal momento che la gravidanza è una situazione delicata, ma la cosa migliore da fare è stare tranquille e rivolgersi prima di tutto ad un ginecologo competente – ancor meglio quello che ci segue durante la gestazione – che possa fare delle analisi e rassicurarci durante questo evento.

Nel caso la gravidanza sia appena stata scoperta, il colore marrone delle perdite può essere dovuto a residui di sangue vecchio, niente di preoccupante. Nelle prime settimane si potrebbe trattare di false mestruazioni da impianto. E’ proprio l’annidamento dell’ovulo fecondato nell’utero che causa un piccolo sanguinamento.

Se questo è abbondante, è d’obbligo rivolgersi ad un professionista quanto prima, soprattutto se il colore delle perdite inizia a divenire rossastro anziché marrone. Ancor peggio, se è accompagnato da dolori, non si deve perdere tempo.

In ogni caso, come già ribadito, l’importante è consultare il proprio ginecologo.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 13-11-2015


Cosa fare perdite trasparenti in gravidanza

Quanta paraffina usare per artrosi mani