Cosa fare per smettere di fumare

I passaggi fondamentali per sbarazzarsi del vizio

chiudi

Caricamento Player...

Fumare è una delle abitudini più nocive che esistano, eppure in molti non riescono a farne a meno. A volte fa da antistress, altre volte è semplicemente un modo per riempire i tempi morti. Ma gli effetti sulla salute possono essere gravi, perciò se fumate molto dovreste prendere in considerazione l’idea di fare un passo indietro. Ma cosa fare per smettere di fumare? Ci sono tanti metodi, ma la riuscita del tentativo dipenderà esclusivamente dalla vostra determinazione. Ecco da dove cominciare.

I primi passi per una vita più sana

Sembrerà banale, ma la prima cosa da fare è riflettere sul perché si vuole smettere. Forse fumare vi crea problemi respiratori o di stanchezza, o provoca disagio a chi vi sta intorno. Una volta capito il motivo, decidete una data dalla quale iniziare. Può essere un taglio netto o graduale, ma è preferibile il secondo metodo se fumate da molto tempo. Riducete il numero di sigarette al giorno, fino ad arrivare a zero. Nel frattempo, trovate hobby o passatempi che riducano lo stress (aumenterà di certo) come la corsa o lo yoga. Inoltre, informate della vostra intenzione chi di solito vi offre una sigaretta, per evitare la tentazione.

Cosa fare per smettere di fumare a lungo termine

Purtroppo il rischio di ricaderci ci sarà sempre, quindi potreste pensare di ricorrere a farmaci o terapie sostitutive della nicotina. Ci sono cerotti, gomme da masticare, caramelle, spray nasali, inalatori e compresse. Tutti rilasciano nicotina nell’organismo, riducendo i sintomi dell’astinenza e aumentando del 60% la probabilità di smettere per sempre. Tra gli effetti collaterali però ci sono insonnia, irritazioni alla gola e al naso, difficoltà respiratorie e non solo. Infine, se proprio non riuscite a togliervi l’abitudine, potete provare le sigarette elettroniche. Alcuni però sostengono che emettano prodotti chimici nocivi, quindi pensateci bene.