Corsetti: quali marchi scegliere?

Curve griffate e pericolose

chiudi

Caricamento Player...

Corsetti: quali marchi sono i più interessanti? Prada, Givenchy, Moschino sono solo alcuni dei nomi dell’alta moda che hanno dedicato ampio spazio al corsetto e a tutte le sue stravaganze.

Sexy Kardashian

Come sempre in questi anni, Kim Kardashian West detta moda anche, e probabilmente soprattutto, in fatto di corsetti. Innanzitutto ha reso famoso un modello di Givenchy che visto sulla modella non sembrava così esplosivo come lo è stato una volta che Kim lo ha indossato. Si tratta di un corsetto nero, dallo scollo quadrato e dall’orlo inferiore a punta che ha sottolineato in maniera eccelsa le curve pericolose della Kardashian, la quale ha ben pensato di abbinarlo ad una minigonna beige di Balmain.
Proprio Balmain, ha chiaramente voluto ispirare tutta la sua intera collezione autunno inverno allo stile e alla figura di Kim e delle altre sorelle Kardashian. E’ stato chiarissimo fin dalle apparizioni delle prime modelle, molte delle quali indossavano corsetti mozzafiato.

Corsetti: quali marchi seguire per la stagione autunno inverno 2016

Prada ha fatto del corsetto il fil rouge della sua collezione, abbindolo praticamente a qualsiasi capo, dagli abiti da sera anni Trenta ai pesanti cappotti invernali dal taglio tipicamente militare. Propone anche alte cinture in pelle che pur non essendo propriamente corsetti svolgono in pratica la stessa funzione.
Fedele al proprio stile scanzonato e marcatamente rock, Moschino propone invece modelli principalmente in pelle nera, da abbinare a colori fluo, catene da portare al collo e gonne asimmetriche che reinterpretano gli anni Ottanta da una prospettiva attuale.
Da indossare come top sottogiacca il modello di Intimissimi proposto a un prezzo ridottissimo. Si tratta in realtà di una guepiere con inserti trasparenti sui lati, tuttavia scegliendo di indossarla con pantaloni a vita alta o con una gonna a tubino è un’ottima ed elegante alternativa al corsetto vero e proprio.

Fonte immagine di copertina: Daily Mail