Correre al mattino: miti e benefici (su digiuno e allenamento)

Perché la corsa al mattino fa bene? Sapevi che aiuta a dimagrire, riattivare il metabolismo e sentirsi più energici? Scopriamo di più!

La corsa al mattino ha senza dubbio i suoi benefici. Non tutti, però, amano questo tipo di attività sportiva non solo perché non ne trovano il tempo, ma anche perché non riescono a vederne i vantaggi. Nel primo caso, purtroppo, il tempo che dedichiamo a noi stessi è sempre meno. Il sabato e la domenica, però, potrebbero essere due momenti ideali per andare a fare una corsetta; nel secondo caso, invece, se allo stesso tempo non si segue un’alimentazione sana ed equilibrata è difficile vedere i risultati.

Con i giusti accorgimenti e un po’ di buona volontà, la corsa può diventare un ottimo modo non solo per mantenersi in forma, ma anche per ritrovare il buon umore. Vediamo quali sono tutti i benefici della corsa di prima mattina e come affrontarla nel modo giusto!

Corsa al mattino: prima o dopo colazione?

L’ideale è fare una corsa anche solo di quindici minuti prima di fare colazione. In queste condizioni lo stomaco è vuoto e quindi non è appesantito; di conseguenza il sangue circola meglio e si riesce a bruciare di più e a ottenere migliori performance. Attenzione, però, a non esagerare altrimenti rischiate di sentirvi male; inoltre, chi soffre di pressione bassa è meglio che corra quando ancora non batte forte il sole.

Correre al mattino
Correre al mattino

La corsa a digiuno risulta, dunque, un vero toccasana per l’intero organismo. Noterete sin da subito che avrete meno fame e vi sentirete più energici. Inoltre, correre al mattino fa dimagrire dato che si attiva il metabolismo e si brucia più in fretta.

Come affrontare la corsa mattutina al meglio?

• La prima decisione da prendere è quanto tempo correre al mattino. Regolatevi in base al vostro fisico e livello di allenamento: iniziate con delle sessioni settimanali di quindici minuti e aumentate di un po’ alla volta, senza esagerare.

• Per affrontare la corsa al meglio l’ideale è bere acqua e limone o una tazza di tè prima di andare a correre, così da non rimanere disidratati. Non bevete, però, latte o spremute perché potrebbero causare rigurgito. Banditi anche i cibi pesanti che rallentano la digestione.

• Per quando sarete rientrati a casa preparate una bevanda energetica per recuperare i sali persi. Fresco e gustoso, ad esempio, il frullato di kiwi e mirtilli, ad alto contenuto di vitamine. Un altra bevanda salutare che consigliamo è a base di banana, cannella e mandorle: gustosa, ricca di potassio e ottima per gli sportivi.

• Non dimenticate mai di fare stretching prima e dopo aver corso. Se non lo fate il rischio è che si accumuli acido lattico e che possiate avere dei crampi alle gambe. Per una corsa breve basteranno due o tre minuti prima e dopo.

ultimo aggiornamento: 07-06-2019

X