Coronavirus: profezia nel libro della scrittrice Sylvia Browne

Coronavirus: una scrittrice e medium americana lo aveva predetto in un libro?

Entro il 2020 viaggeremo con mascherine e guanti di gomma… queste le parole di Sylvia Browne nel suo libro “Profezie”: aveva previsto tutto?

La pandemia da coronavirus COVID-19 sembra sia stata predetta ben 16 anni fa, o almeno questa è la voce che circola in rete e nelle applicazioni di messaggistica online. A parlare di un’epidemia simile sarebbe stata infatti la scrittrice e medium americana Sylvia Browne, deceduta nel 2013, in un libro edito nel 2004 e tradotto anche in italiano da Mondadori: “Profezie – Che cosa ci riserva il futuro”.

La profezia sul Coronavirus nel libro di Sylvia Browne

“Entro il 2020 diventerà di prassi indossare in pubblico mascherine chirurgiche e guanti di gomma, a seguito di un’epidemia di una grave malattia simile alla polmonite che attaccherà sia i polmoni sia i canali bronchiali e che sarà refrattaria a ogni tipo di cura”, questo è l’estratto del libro di Sylvia Browne che lascia di stucco. Si trova all’interno del suo libro ed è stato scritto sedici anni prima di questa pandemia.

Libro Profezie
Fonte foto: https://www.amazon.it/Profezie-Che-cosa-riserva-futuro/dp/8804623829/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=sylvia+browne&qid=1584030551&sr=8-2

E c’è dell’altro: “Tale patologia sarà particolarmente sconcertante perché, dopo aver provocato un inverno di panico assoluto sembrerà scomparire completamente per altri 10 anni, rendendo ancora più difficile scoprire la sua causa e la sua cura”. Questa seconda parte non riprende la situazione mondiale attuale di pandemia, ma certo aumenta la paura nel mondo e in tutti quei paesi che più di altri stanno combattendo questo nemico invisibile, l’Italia in prima linea.

Questa è la seconda profezia che mette in campo il coronavirus, nel thriller The eyes of darkness si ipotizzava l’arrivo di un virus “Whuan-400” che nel 2020 avrebbe creato una grave polmonite virale.

Chi è Sylvia Browne? È davvero una medium?

Sylvia Browne è una scrittrice e medium americana, morta nel 2013 in California e molto nota negli Stati Uniti. La sua produzione letteraria è ben fornita, tanti dei suoi libri narravano delle doti da veggente erano in lei innate sin da quando era bambina. Ha istituito una chiesa sincretista e ha partecipato a diversi programmi televisivi come il The Montel Williams Show, teneva poi una sua rubrica radiofonica.

Coronavirus
Coronavirus

Sylvia era molto nota anche per aver collaborato in centinaia di casi dell’FBI di sparizioni e omicidi, dove tuttavia il suo contributo da veggente non era mai servito per concludere il caso. Le sue doti da veggente sono messe in discussione da sempre, anche dalle autorità che, dopo aver valutato i casi investigativi dove aveva partecipato la Browne, scoprirono che le indicazioni date all’FBI risultavano sempre inutili e un buco nell’acqua.

Fonte foto: https://www.amazon.it/Profezie-Che-cosa-riserva-futuro/dp/8804623829/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=sylvia+browne&qid=1584030551&sr=8-2

ultimo aggiornamento: 13-03-2020

X