Airbnb si unisce a startup e agenzie di affitti: case gratis a medici e infermieri che stanno lottando in prima linea contro il coronavirus.

Case in affitto gratis per medici e infermieri. Dopo l’iniziativa #StateACasaNostra, partita da sei delle più grandi aziende italiane che gestiscono affitti a breve termine di appartamenti, anche Airbnb scende in campo dalla parte di medici e infermieri che stanno lottando in prima linea contro il coronavirus COVID-19. Con il progetto Airbnb per medici e infermieri, uno dei più famosi portali online che gestisce locazioni a breve termine darà la possibilità agli host (i proprietari degli appartamenti) di mettere a disposizione il proprio alloggio gratuitamente. Ma come funziona questa iniziativa di solidarietà?

Airbnb per medici e infermieri: come nasce l’iniziativa

La domanda di personale medico in tutta Italia aumenta di pari passo con l’aumento dei contagi da coronavirus COVID-19. Per questo il Governo ha anticipato l’importanza di nuove assunzioni di medici e infermieri negli ospedali che più ne hanno bisogno.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

Affitto
Affitto

Le nuove assunzioni obbligheranno tanti esperti ad allontanarsi da casa, Airbnb tuttavia ha una missione: mettere in contatto gli host italiani che vogliono dare una mano, contro la pandemia da coronavirus COVID-19, e hanno deciso di affittare gratuitamente il loro alloggio fino a due mesi di permanenza.

Giacomo Trovato, Country Manager di Airbnb Italia, racconta come è nato il progetto al Corriere della Sera: “Condividiamo con i nostri host la volontà di dare un contributo per combattere questa sfida – ha spiegato Trovato -. È un desiderio che ci è stato espresso dai proprietari dei singoli appartamenti e dai piccoli imprenditori dell’ospitalità, disponibili a offrire senza compenso i propri alloggi nonostante stiano vivendo un momento di grande difficoltà”.

Per riuscire in questa impresa Airbnb non sarà da sola, ad aiutarla a gestire le richieste di privati come anche di strutture ospedaliere arriva l’associazone OspitaMI. Inoltre Airbnb si è impegnata a coprire i costi, come le spese degli host ovvero di pulizia, sanificazione dell’alloggio ed eventuali altre esigenze.

Alloggio gratis con Airbnb: come funziona

Gli host che vorranno offrire il loro alloggio dovranno segnalarlo, compilando il modulo che si trova facilmente nella sezione del sito dedicato al progetto. Anche i medici, infermieri o operatori sanitari in cerca di una casa dovranno entrare nella stessa sezione e compilare un modulo di richiesta.

A questo punto gli host verranno scelti e contattati dall’associazione OspitaMI, per completare l’offerta e accedere al contributo messo a disposizione da Airbnb. OspitaMI chiamerà poi i futuri ospiti e li supporterà nella scelta dell’opzione migliore di alloggio, a seconda dell’ospedale al quale dovranno prestare servizio.

coronavirus

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 18-03-2020


Cosa regalare alla festa della mamma: 5 idee uniche e originali!

Assassinio sull’Oriente Express: ecco le location del film di Kenneth Branagh