Controindicazioni collagene liquido in gravidanza

Si può assumere collagene liquido in gravidanza? I suoi effetti benefici sono indiati anche per donne in dolce attesa?

chiudi

Caricamento Player...

Il collagene idrolizzato assunto giornalmente per via orale sotto forma di bottigliette simili a quelle degli integratori alimentari presenti sul mercato, migliora decisamente l’aspetto della pelle, minimizzando le rughe e le piccole imperfezioni dovute all’avanzare dell’età o anche a una eccessiva esposizione al sole, dona nuova luce e splendore ai capelli aumentandone la consistenza, ed ha effetto rinforzante sulle unghie.

E’ particolarmente suggerita l’assunzione in forma liquida perché viene assorbito direttamente dall’intestino e quindi aumenta la sua efficacia rispetto al dosaggio in capsule, e ci si raccomanda che sia di origine vegetale o marina, e non animale, perché quest’ultimo potrebbe contenere agenti patogeni dannosi per la salute umana, come il batterio responsabile del morbo della mucca pazza, che potrebbe resistere al trattamento di lavorazione che rende sicuro il collagene idrolizzato dal punto di vista alimentare.

Nonostante il collagene liquido apporti notevoli benefici all’aspetto di pelle, capelli e unghie, però, non c’è alcuno studio scientifico che ne abbia approvato l’uso durante la gravidanza e l’allattamento: come accade per tutti gli altri integratori alimentari, la sua assunzione dovrebbe essere valutata dal medico che segue la donna durante la gestazione, ma in ogni caso essa resta altamente sconsigliata.