Conoscete i rischi e i benefici di saltare il ciclo con la pillola?

5 errori da evitare in palestra

Saltare il ciclo con la pillola è possibile, basta assumere continuativamente la pillola senza interruzioni. Ecco il parere dei medici, i rischi e i benefici da conoscere.

Tra i metodi contraccettivi più utilizzati degli ultimi cinquant’anni, un ruolo di rilievo è stato occupato dalla pillola contraccettiva, medicinale che viene considerato universalmente come il metodo più sicuro ed affidabile per evitare gravidanze indesiderate. La sua funzione viene svolta grazie alla presenza in essa di estrogeno e progestinico, che sfruttando un feedback negativo del corpo, inibiscono la creazione del follicolo e portano nella donna all’assenza di ovulazione.

Comoda e facile da assumere, la pillola può anche essere utilizzata per ritardare il ciclo mestruale.

Continuando l’assunzione della pillola senza seguire il periodo di sospensione indicato sulla scatola, la mestruazione viene ritardata fino alla prossima pausa. Si può quindi saltare una o più mensilità del ciclo mestruale.

Ci sono alcuni rischi da tenere presente.

Le donne oltre i 35 anni per esempio, così come le fumatrici o chi ha problemi di salute, non dovrebbero saltare il ciclo per evitare di ricorre a problematiche come saguinamenti ripetuti dopo il periodo di pausa ritardato, oppure sbalzi di pressione.

Ma forse non tutte sanno che i benefici sono decisamente più consistenti.I dolori mestruali svaniscono non presentandosi il ciclo, così come lo stress e la depressione dovuta alle mestruazioni non saranno più un problema.

Non dimentichiamo però che prima di prendere la decisione di saltare il ciclo assumendo continuativamente la pillola, è bene rivolgersi al proprio medico di fiducia per studiare il singolo caso.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 07-10-2014

Licia De Pasquale

Per favore attiva Java Script[ ? ]