Il pugile irlandese, accusato dell’aggressione a Francesco Facchinetti, si sta rivelando sempre più violento e pericoloso.

Il campione di pesi leggeri della MMA, Conor McGregor, sta dimostrando che i suoi impulsi aggressivi sono sempre più fuori controllo. Dopo l’aggressione al conduttore Francesco Facchinetti risalente ad alcuni giorni fa, McGregor continua a dare scandalo.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Ciò che emerge dal ritratto del pugile irlandese è un uomo violento, al di là di ogni logica. Conor McGregor nei giorni scorsi ha sfoderato due sciabole di fronte all’inviato delle Iene Nicolò Devitiis che lo stava filmando. Immediatamente il bodyguard di McGregor è intervenuto una seconda volta per mettere alla porta il giornalista che voleva solo chiedere chiarimenti riguardo l’aggressione a Facchinetti. L’inviato delle Iene è stato costretto ad andarsene, e in fretta.

“Quando sono stato aggredito” ha raccontato Francesco Facchinetti ai giornalisti “ho capito perché avesse tutte quelle guardie del corpo. Non è lui che deve essere difeso dagli altri, ma sono loro che devono difendere gli altri da lui“.

La condanna del mondo della boxe

Anche il mondo del pugilato condanna Conor McGregor. Le aggressioni dell’uomo, a quanto pare, sono frequenti e sono in molti all’interno del circuito sportivo a non condividere l’atteggiamento violento di McGregor.

Il pugile Daniele Scardina commenta: “Chi si comporta come McGregor nel nostro mondo è considerato spazzatura. Noi siamo consapevoli che il nostro corpo è un’arma e dobbiamo essere un esempio di riscatto, di educazione, di unione, cosa che molte persone non rappresentano.” Infine Scardina fa notare che il mondo della boxe condanna questo genere di comportamenti violenti: “Lo sport del pugilato ti dà disciplina, educazione, rispetto”.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 20-10-2021


Fuoriprogramma per Papa Francesco: l’incursione di un bambino durante l’udienza

Il principe Carlo teme per il futuro di baby George