Come usare l’olio d’oliva contro le doppie punte

Come usare l’olio d’oliva contro le doppie punte? Vediamo insieme come fare.

Le doppie punte sono un problema che affligge la maggior parte delle persone, e se non vi si vuole porre rimedio con un taglio netto delle lunghezze si può ricorrere alla velaterapia, un procedimento effettuato dal parrucchiere con cui vengono bruciate servendosi di una candela, oppure con maschere o impacchi da acquistare in profumeria: ma se si vuole fare uso di un rimedio tutto naturale, senza andare incontro a una spesa elevata, si deve ricorrere all’olio d’oliva. Come usare l’olio d’oliva contro le doppie punte?

E’ molto facile: si sa che l’olio d’oliva è ricco di proprietà idratanti e nutrienti, e che applicato localmente apporta notevoli benefici. Le sue proprietà eccezionali sono conosciute fin dai tempi degli Egizi, che ne facevano largo impiego, non solo in cucina ma anche nella cosmesi, rendendolo parte integrante di numerosi trattamenti di bellezza per il viso e il corpo: non per niente amavano definirlo ‘oro liquido’. Se massaggiato sulla cute aiuta a prevenire la caduta dei capelli, effettuando un impacco si potrà donare nuova linfa vitale alle punte ormai secche e disidratate. L’olio andrà applicato sulle punte oppure distribuito su tutta la capigliatura in caso sia particolarmente crespa e danneggiata aiutandosi con un pettine, e lasciato agire per circa un quarto d’ora. Trascorso questo lasso di tempo si potrà procedere al normale lavaggio con lo shampoo.

Per una cura d’urto veramente efficace, il trattamento dovrà essere eseguito una volta alla settimana, ma già dalla prima applicazione si vedranno i capelli risplendere di una nuova luce, ed appariranno subito vigorosi, setosi e morbidi al tatto. Consiglio vivamente a tutti di provare l’impacco capelli all’olio d’oliva.

ultimo aggiornamento: 10-12-2015

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X