Come usare il triangolo correttore per illuminare il viso

Utilizzare il triangolo correttore per illuminare il viso ci farà apparire subito meno stanche!

chiudi

Caricamento Player...

Il correttore, contenuto in tantissimi cofanetti o trousse per il trucco, è molto importante per nascondere imperfezioni più o meno evidenti del nostro incarnato: vi sono varie tonalità di correttore, ognuna specifica per una zona del viso o per una determinata problematica della pelle, e diverse modalità di stenderlo: ad esempio, usato sopra il fondotinta mimetizza il difetto senza doverne applicare una quantità industriale, mentre utilizzato in forma liquida è particolarmente indicato per soggetti con pelle secca e tendente a squamarsi.

Il correttore è anche uno degli elementi determinanti del contouring, che mira a ‘scolpire il viso’ visivamente attraverso la giusta mescolanza di colori: in questo contesto viene spesso utilizzato il triangolo correttore per illuminare il viso. E’ un procedimento molto facile da seguire anche se non siamo particolarmente esperte di trucco, e ci consentirà di migliorare la definizione del nostro ovale nascondendo al tempo stesso i segni della stanchezza che spesso compaiono nella zona perioculare.

Tutto quello che dobbiamo fare è prendere un correttore fluido di una o due tonalità più chiare rispetto alla nostra pelle, dopodiché tracciare con l’applicatore due triangoli con le basi sotto gli occhi e la punta in direzione della guancia: i due triangoli vanno disegnati e riempiti col correttore, e poi sfumati verso l’esterno coi polpastrelli. Le occhiaie non si vedranno più, e gli zigomi per effetto ottico appariranno immediatamente più alti e pronunciati.

Visto com’è facile utilizzare il triangolo correttore per illuminare il viso? Provate anche voi, e resterete molto soddisfatte dei risultati.