Come usare acqua di rose come struccante

Acqua di rose come struccante, un prodotto naturale che rimuove il trucco in profondità con delicatezza e rispetta la pelle

chiudi

Caricamento Player...

Dalle sostanze naturali si ottengono prodotti come acqua di rose, oli e altre acque profumate che sono molto preziose per la bellezza del viso perché delicate ed allo stesso tempo efficaci. Rispettare la pelle ed ottenere una profonda pulizia del viso senza ricorrere a prodotti chimici e costosi è molto più facile di quello che sembra e se desideriamo creare in casa uno struccante naturale dalle proprietà tonificanti, possiamo provare a realizzarne uno a base di acqua di rose. Seguendo poche semplici istruzioni, in poco tempo avremo uno struccante bifasico, dotato cioè sia di funzione struccante che di proprietà idratanti e lenitive, molto delicato ed efficace sia sulla pelle del viso che sugli occhi. Tutto quello di cui abbiamo bisogno è un dl di olio di mandorle dolci, 1 dl di olio di ricino o di olio di oliva e 3 dl di acqua di rose. In una bottiglietta verseremo prima l’olio di mandorle dolci, un elemento dalle elevate proprietà idratanti ed emollienti, poi l’olio di ricino, che è possibile sostituire con dell’olio di oliva, ma a differenza di quest’ultimo l’olio di ricino ha un’azione cosmetica sulle ciglia e le sopracciglia, perché le rinforza e rimuove il trucco senza danneggiarle. L’acqua di rose è una sostanza ricca di benefici, dagli effetti tonificanti, che pulisce in profondità senza lasciare residui sulla pelle. Inoltre, avendo anche effetti astringenti, riesce ad eliminare il trucco e non ostruisce i pori. La soluzione struccante è pronta senza altri accorgimenti. Sarà sufficiente versarne un pò su un dischetto in cotone dopo averla agitata delicatamente per far sì che le sostanze si mescolino tra loro e con un solo passaggio avremo ottenuto lo stesso effetto di un’azione combinata tra latte detergente e tonico, risparmiando tempo e denaro.