Togliere lo smalto con i glitter è difficile ma non impossibile, e col giusto procedimento impiegheremo pochissimo tempo.

Lo smalto con i glitter ci consente di realizzare una manicure molto particolare e d’effetto: sia che lo usiamo per coprire totalmente l’unghia, sia che utilizziamo sul colore scelto un top coat trasparente con l’aggiunta di glitter, le nostre mani non passeranno certo inosservate: questo tipo di smalto, grazie alla sua particolare consistenza dura più a lungo degli altri e tende a scheggiarsi molto meno.

L’unico problema si pone al momento di rimuoverlo, perché togliere lo smalto con i glitter non è un’impresa facile, e potrebbe richiedere parecchio tempo, a meno che non ricorriamo a una tecnica che viene usata anche per eliminare lo smalto semipermanente: abbiamo soltanto bisogno di acetone puro, cotone idrofilo e carta stagnola.

Posizioniamo su ogni unghia un pezzetto di cotone imbevuto di acetone, chiudiamolo con la carta stagnola e lasciamo in posa per 10 – 12 minuti: quando andremo a togliere questa sorta di ‘incarto’ dalle dita lo smalto con i glitter verrà via immediatamente senza lasciare traccia sulle unghie né tantomeno sulla pelle.

Visto che i glitter tendono un pochino a graffiare il letto ungueale, una volta rimosso lo smalto vi consiglio di massaggiare le unghie con olio e limone (anche per evitare eventuali sfaldature o disidratazione dovuta al contatto prolungato con l’acetone) e, se possibile, di attendere almeno mezza giornata prima di procedere con l’applicazione di un nuovo smalto.


Quanto tempo serve per scongelare la mozzarella nel microonde

Dove comprare Kelly Hermes usata