Dopo settimane spese a prendere la tintarella abbiamo il problema di togliere l’abbronzatura a chiazze. Come fare?

Il sole se preso con criterio e con la giusta protezione fa bene all’umore e ci lascia addosso un’abbronzatura da far invidia che purtroppo però tende ad andar via in un tempo molto più breve rispetto a quello che abbiamo impiegato per raggiungere il colorito desiderato.

Quello che però ci infastidisce di più, oltre a notare la nostra pelle che torna ad ‘intristirsi’ già pochi giorni dopo il rientro dalle vacanze, è che l’abbronzatura non va via in maniera uniforme, ma perde colore a chiazze, e l’effetto è decisamente antiestetico, specie se per via del clima continuiamo ad indossare top con bretelle o maglie a maniche corte.

E allora come togliere l’abbronzatura a chiazze?

Una soluzione potrebbe essere un impacco di succo di limone, cetriolo ed acqua di rose da strofinare delicatamente sulla pelle: il limone ha effetto schiarente, il cetriolo astringente e l’acqua di rose rinfrescante. La pelle tornerà in breve tempo del suo colore naturale.

Un’alternativa ancor più efficace invece è data dallo scrub: ideale per rimuovere le cellule morte, un esfoliante naturale composto da miele e zucchero di canna, oppure uno più professionale acquistato in profumeria o erboristeria (sono molto buoni quelli di Collistar e di Guam) usato sulla pelle prima della doccia, ci aiuterà a togliere l’abbronzatura a chiazze restituendo alla nostra pelle il suo colorito uniforme e rendendola morbida e setosa come dopo un trattamento dall’estetista o in una SPA.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2023 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 11-09-2015


Benefici del tè Kombucha

Ogni quanto togliere le doppie punte