Capita spesso di chiedersi come togliere la muffa dal compensato o da altre superfici. Un problema che in inverno può essere comune e per il quale, per fortuna, esistono anche rimedi naturali.

Quando ci si chiede come togliere la muffa dal compensato è importante, prima di tutto, partire dal presupposto che questo materiale, rispetto ad altri più solidi, tende a risentire più facilmente dell’umidità. Per questo motivo può capitare più facilmente di trovarsi davanti al grande quesito del come eliminare la muffa dal compensato.
Se non si agisce per tempo, infatti, oltre ai cattivi odori che possono sprigionarsi si rischia di andare incontro a mobili compromessi per sempre e difficili da recuperare. Motivo per cui agire per tempo è indispensabile.

Come capire se non è più innamorato di te: i segnali inequivocabili

Come togliere la muffa dal legno compensato: i rimedi naturali più utili

Per prima cosa ci si dovrà premunire di proteggersi con guanti e mascherina, indossando abiti dismessi che si potranno poi buttare o sterilizzare.

muffa compensato
muffa compensato

Fatto ciò si dovrà portare (se possibile) il mobile all’aperto e provvedere alla rimozione della muffa. Per farlo si può realizzare una soluzione di acqua e aceto di mele da passare sulla zona compromessa. Questa andrà poi fatta asciugare all’aria. In alternativa è possibile usare anche della candeggina, utile anche per rispondere al quesito sul come togliere la muffa dal ferro.

Come togliere l’odore di muffa dai mobili

Ora che abbiamo capito come rimuovere la muffa dal compensato è importante capire come occuparsi degli eventuali cattivi odori. Se con la rimozione della muffa non si riesce a sconfiggere gli odori, si può ottenere qualcosa con il bicarbonato. Questo andrà strofinato sulla superficie del mobile, assorbendone così ogni odore.

Quanto alla muffa difficile da vedere ma per la quale si percepisce l’odore, può capitare che questa si trovi in punti davvero irraggiungibili come nel caso della muffa nel pannello posteriore dell’armadio. In questi casi, per eliminare la muffa senza spostare l’armadio si può procedere con il passare sul pannello dell’aceto o del bicarbonato. Questi agiranno comunque in modo da non far proliferare la muffa. Ovviamente, in casi più importanti, potrebbe rendersi necessario l’intervento di personale qualificato visto che la muffa è pur sempre tossica e da considerarsi pericolosa per chi la respira. Motivo per cui si rivela importante eliminare la muffa in casa in qualsiasi ambiente essa si trovi.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 01-12-2021


Come fare un centrotavola di Natale con i barattoli riciclati?

Lavoretti con la carta da regalo avanzata? Ecco 5 idee creative