Come togliere il rossetto indelebile

Ci piace perché non lascia tracce, ma al momento di struccarci ci poniamo il problema: come togliere il rossetto indelebile?

chiudi

Caricamento Player...

Il rossetto indelebile è senza dubbio una delle invenzioni più riuscite per quanto riguarda il make up, perché consente di indossarlo senza problemi al lavoro o mentre si fa sport (anche di quelli acquatici), non sbava o si toglie mentre stiamo mangiando e principalmente perché è a prova di bacio e non lascia tracce sulle labbra del nostro fidanzato.

In commercio ne esistono tantissimi, in tonalità adatte a tutti i tipi di carnagioni e nei formati più adatti alle nostre esigenze.

Insomma, il rossetto indelebile è un must del nostro make-up, e non dovrebbe mai mancare nel nostro beauty-case.

Il problema però si pone quando dobbiamo struccarci. Togliere il rossetto indelebile non è sempre facile, e nemmeno usando acqua e sapone rischiamo di ottenere risultati soddisfacenti.

Per togliere il rossetto indelebile dobbiamo ricorrere a uno struccante bifasico: uno dei migliori in commercio è lo struccatore addolcente bi-fase della Collistar, che costa circa 15 euro (la maxi taglia, da 200 ml invece ha un prezzo di € 20,50) ed è ideale sia per le labbra che per gli occhi. Stesso discorso, ma decisamente più economico, è lo struccante bi-fasico di Kiko: costa € 5,90 e si presenta nel formato di 125 ml, ed è particolarmente adatto per rimuovere il trucco indelebile delle labbra.

In mancanza di uno struccatore di questo tipo, il rossetto indelebile si può togliere anche imbevendo un batuffolo o una salviettina con dell’olio Johnson’s: ci vorrà un po’ più di tempo, ma il trucco si toglierà e le labbra resteranno comunque morbide.