Come tingere le extensions sintetiche

Le extensions sintetiche possono essere più economiche di quelle fatte con capelli veri, ma vi sono obblighi e divieti precisi per la loro manutenzione.

chiudi

Caricamento Player...

Le extensions possono essere fatte da capelli veri oppure sintetici. In questo secondo caso sono solitamente più economiche delle altre, ma necessitano di particolari cure per essere mantenute belle.

Ci sono divieti da seguire in modo ferreo e suggerimenti per evitare di rovinarle.

Anzitutto, per la loro costituzione, le extension sintetiche non possono essere tinte né acconciate termicamente con piastre, arricciacapelli, phon oltre i 100°C perché si correrebbe il rischio di bruciarle, solo alcune extensions in microfibra o termo-fibra resistono ad una certa soglia di calore.

Per lavarle è necessario utilizzare acqua fredda o tiepida e lasciarle ammollo con un po’ di shampoo, lavandole delicatamente, senza strizzarle, ma risciacquandole con acqua fredda e lasciarle asciugare su uno stendino. Inoltre, possono essere pettinate solo quando le extensions sono completamente asciutte e va applicato un prodotto districante per impedire aggrovigliamenti e increspature.

L’unica tecnica consigliata per rendere le extensions più o meno mosse è quella dei classici bigodini. Ogni altra tecnica, soprattutto se a calore, può rovinarle.

La tintura rovinerebbe il materiale sintetico di cui sono fatte e va evitata, salvo indicazioni differenti sulla confezione d’acquisto delle extensions stesse.