Stirare non è una delle attività che più ci appassionano, certo. Soprattutto se si tratta di una gonna plissettata. Vediamo come fare.

Indossarla è tutta un’altra cosa, davvero. Le gonne plissettate sono sempre di moda, soprattutto in occasioni formali ed eleganti.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Con piccole accortezze, però, si possono stirare facilmente senza ricorrere alle tintorie. Prima di tutto, ricordiamoci di lavare a bassa temperatura, questo per non rischiare di sformare il tessuto e mantenere un certo “plissé”.

Ovviamente non dobbiamo centrifugare ma, al termine del lavaggio, appendere la gonna sul suo classico appendiabiti a pinze all’aria aperta. In questo modo asciugherà autonomamente e mentre lo fa possiamo aiutarci con degli spilli lunghi di ferro (attenzione, non in plastica, perché il ferro da stiro ad alte temperature potrebbe farli sciogliere e di conseguenza rovinare il tessuto della gonna. Va da sé che non devono avere nemmeno parti di plastica sulla capocchia.

A questo punto appuntiamo le pieghe e facciamo asciugare ben bene. A questo punto stiriamo.

La temperatura anche in questo caso non dev’essere altissima, in quanto temperature troppo alte potrebbero sciogliere alcuni tipi di fibre sintetiche, o creare bruciature. Infine, non vogliamo lasciare il tessuto lucido, se per natura non lo è.

Se ci procuriamo un telo di mussola di cotone e organza, riusciremo a proteggere la gonna dal calore. Ci basterà infilare la gonna appuntata con gli spilli nell’asse da stiro, coprite la parte stireremo con il telo e stirarla comodamente.

Via gli spilli al termine dell’operazione ed ecco fatto, la gonna è perfettamente stirata!

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 30-06-2015


Dove fanno Pechino Express 4

Come togliere gomma da masticare dai vestiti