Come stimolare il punto G dell’uomo

Si sente frequentemente parlare del pungo G della donna, ovvero di una zona interna alla vagina sollecitando la quale si può raggiungere l’orgasmo. Ma anche gli uomini hanno il loro punto G: ecco come stimolarlo

chiudi

Caricamento Player...

Il punto G dell’uomo è la prostata, ovvero quella ghiandola che si trova davanti al retto, sotto ai testicoli, e che serve a produrre il liquido prostatico, necessario per un corretto sviluppo degli spermatozoi.

Per una donna stimolarlo non è difficile, ci sono due vie: la prima è quella anale, che però non è tollerata da tutti gli uomini. Usando dei sexy toys, o semplicemente le dita, si deve penetrare fino a circa 7 centimetri dall’anno e muoversi in circoli.

Un altro modo riguarda il sesso orale: con la lingua, e poi con le dita, si deve stimolare la zona immediatamente sotto lo scroto.

Infine, anche durante la penetrazione si può stimolare il punto G dell’uomo, “risucchiando” il pene con la vagina. Anche durante il sesso orale è possibile farlo, aspirando dalla punta del pene con le labbra.