Come si cura la candida genitale

La fastidiosissima candida genitale vive in presenza di zucchero e in mancanza d’aria. Ma come curarsi ed evitare la ricomparsa?

chiudi

Caricamento Player...

La candida genitale, essendo un micete, può essere curata attraverso diversi antimicotici locali come il clotrimazolo, econazolo, e itraconazolo.

Come tutti i farmaci, ne esistono alcuni più economici e altri più cari, ma non vi è nessuna evidenza tra il fatto che quelli più moderni e più costosi siano più efficaci di quelli più economici.

Spesso si somministrano per via orale, soprattutto nelle candidiasi recidivanti. A questo proposito, non è tanto la cura temporanea l’obiettivo, ma la soluzione definitiva per evitare la ricomparsa.

La prima accortezza da prendere è curare l’alimentazione, limitare i dolci, assumere frutta e verdura regolarmente, yogurt e fermenti lattici. Anche attraverso degli specifici bacilli che colonizzano l’intestino è possibile debellare i miceti.

A proposito della presenza o meno d’aria, attenzione a usare indumenti di cotone traspirante, non aderenti. Niente sintetico o microfibra, impediscono alla pelle di respirare.

Si può limitare l’azione della candida genitale adottando queste semplici cure, ma è sempre necessario rivolgersi a un medico professionista.