Come seguire i Diversity Media Awards sui social

I #DMA2017 su Facebook, Twitter e Instagram

Come ogni anno dal 2013, anche questo maggio si celebrano a Milano i Diversity Media Awards. Una premiazione, quella organizzata dalla Diversity, che dà un riconoscimento ai difensori dei diritti LGBT. L’associazione ha un sito ufficiale, dal quale è possibile votare, ed è attiva sui social più in voga. Vediamo come seguire i Diversity Media Awards su questi siti, attraverso gli account ufficiali del @diversitylab.

Pagina Facebook Diversity

Seguita da più di 4 mila persone, la pagina ufficiale Diversity ci ricorda giornalmente le nomination dei #DMA2017. Con i suoi post, lo staff pubblica la lista dei nominati per categoria. Ci sono per esempio gli influencer, da premiare per i loro messaggi inclusivi sul web. E poi i personaggi dell’anno, da premiare in generale per la loro difesa dei diritti LGBT. Ma la pagina si occupa anche di promuovere altre iniziative, come la Giornata della Visibilità Trans di Bologna del 31 marzo. Oppure video di ispirazione, come quello di un uomo che ha fatto coming out a 95 anni!

Come seguire i Diversity Media Awards su Twitter e Instagram

Spostiamoci su Twitter, dove @diversitylab ha più di mille follower. Anche qui un giornaliero promemoria delle nomination, ma l’account condivide anche l’esito di altri premi. I Glaad infatti sono l’equivalente americano dei DMA, e hanno premiato Transparent (serie nominata ai DMA) e Moonlight. Importante anche la condivisione del Diversity Media Report, secondo il quale le notizie LGBT sono triplicate rispetto al 2016. Seguire la Diversity su Instagram, infine, può essere divertente per tutte le citazioni illustri pubblicate. “Vorrei che molti miei amici gay uscissero allo scoperto: si sta bene qua fuori, sapete?” ha detto Elton John, come ricorda un post dell’account. “Le etichette sono per gli archivi, per i vestiti, non per le persone” ha saggiamente affermato Martina Navratilova.