Piccoli accorgimenti per non sfigurare in spiaggia

Come scegliere il bikini? Naturalmente chi ha scelto di indossare il bikini si trova già a suo agio con il proprio corpo e non ha nulla da nascondere mentre si gode le tanto attese vacanze estive, tuttavia ci sono modelli che valorizzano più di altri alcune fisicità.

Vari modelli di bikini

Il modello più classico di bikini è certamente quello a triangoli. Chiuso da fiocchi sulla schiena e sulla nuca, è un modello adatto a chi ha un seno piccolo e sostenuto. Chi ha un seno abbondante dovrebbe evitare i triangoli per due motivi: il primo è che questo genere di modelli sono legati alla nuca da sottili cordini elastici che, tesi dal peso di un seno abbondante, potrebbero indolenzire i muscoli del collo dopo un’intera giornata in spiaggia. Inoltre il modello triangolare non è pensato per contenere la massa del seno, quanto piuttosto per coprire lo stretto necessario: ci si potrebbe trovare quindi spiacevolmente scoperte mentre si fa il bagno o mentre si fanno movimenti bruschi.
I triangoli imbottiti invece sono perfetti per chi ha bisogno di dare un po’ di sostanza a un seno che ritiene troppo minuto.
Il bikini a fascia è allo stesso modo adatto a chi ha un seno contenuto, che non ha bisogno di sostegni. Questo modello inoltre ha l’inconveniente di schiacciare il seno abbondante all’altezza dell’elastico superiore del top, conferendogli una forma che non piace a tutte.
Il balconcino è infine il modello più adatto a chi ha un seno florido, che ha bisogno di un certo sostegno o a chi ha un seno piuttosto piccolo e vuole metterlo in mostra regalandosi qualche taglia in più. I punti di forza del balconcino sono certamente la sua comodità e la sua perfetta vestibilità, che non lascerà il seno scoperto in nessuna occasione.

Come scegliere il bikini: gli slip

I modelli di slip probabilmente non sono tanti quanto quelli di reggiseno, tuttavia ci sono sostanziali differenze tra l’uno e l’altro.
Gli slip coprenti sono estremamente comodi, simili in tutto e per tutto a mutandine. Non sono sgambati e vestono bene il sedere. Perfettamente adatti a chi desidera prima di ogni cosa la comodità. Gli slip a V, che hanno una sgambatura più pronunciata sul retro, sono perfetti per chi vuole valorizzare il lato B senza svestirsi eccessivamente.
Per chi non si fa tutti questi problemi e non vuole certo passare inosservata si trovano in commercio provocanti mini bikini che non hanno quasi niente da invidiare ai perizoma, coprendo davvero soltanto lo stretto necessario.
Una novità dei modelli 2016 dal sapore anni Cinquanta è certamente lo slip a vita alta che copre e modella il ventre come una piccola panciera estremamente chich. Adatto a chi ha qualche chiletto da nascondere senza rinunciare al brivido del bikini, è certamente uno dei capi di tendenza di questa estate.

ultimo aggiornamento: 13-06-2016


Come pulire il rame

Come sostituire la carta da forno