Come riparare capelli bruciati da permanente

Riparare i capelli bruciati da piastre e permanente è possibile? Vediamo come fare, nel caso affermativo!

Ed è ovvio che il caso sia affermativo! Niente paura, amanti delle permanenti e dei saloni di hairstylist. Esiste un metodo per riparare il capello, senza troppi dolori.

Non è necessario tagliarli per forza, infatti, anzi! Ma vediamo come si realizza prima di tutto una permanente: spezzando i ponti cistinici dei capelli, ovvero modificando la struttura al capello. Ecco perché la chioma destrutturata risulta spezzata, a lungo andare.

Ecco perché spesso se usiamo i bigodini e diverse pieghe e magari ci affidiamo a saloni non troppo quotati, si rischia di andare incontro a pasticci. Ma ovviamente si può porre rimedio a situazioni non troppo estreme.

Prima di gridare aiuto ai capelli bruciati, possiamo prendere delle precauzioni. Accorgimenti sono non realizzare permanenti sui capelli colorati. I procedimenti chimici, infatti, sono l’uno l’opposto dell’altro e si rischierebbe di uccidere davvero il capello.

Ovviamente si possono nutrire invece le lunghezze e le punte con dei trattamenti per capelli secchi, specifici per avere un effetto riparatore e idratante al massimo. Si utilizza cheratina e olio capillare, quindi aguzzate orecchie e occhi quando parlate col coiffeur.

Una spuntatina, poi, non fa mai male. Aiuta a far ricrescere le lunghezze in maniera naturale!

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 26-11-2015

Donna Glamour Guide

X