Come usare olio di ricino su capelli, ciglia e sopracciglia

Olio di ricino e capelli (ma anche sopracciglia e ciglia) sono dai tempi più antichi un’ottima accoppiata; chi desidera scoprire come allungare le ciglia e nutrirle e rinforzarle i capelli lo dovrebbe sapere bene…

Usare olio di ricino su capelli e ciglia è una pratica antica adottata già dalle nostre nonne per rinvigorire e nutrire. Un intramontabile rimedio usato ancora oggi, è perfetto per chi usa solo prodotti naturali per la bellezza del corpo e per chi sogna di possedere capelli robusti e ciglia lunghe e folte che regalano il cosiddetto “sguardo da cerbiatta” senza spendere un patrimonio in prodotti specifici.

L’olio di ricino puro al 100% (nella lista degli ingredienti o INCI deve comparire solo: Ricinus Communis Seed Oil o Castor Oil all’inglese), reperibile in qualsiasi erboristeria o online a costi piuttosto contenuti, ha molteplici benefici per il corpo e aiuta la crescita dei peli alla radice. Nonostante non contenga proteine in sé, sembra comunque avere una certa affinità con la cheratina di ciglia, sopracciglia e capelli. Pertanto, usarlo con costanza è utile al loro nutrimento e al loro irrobustimento: l’azione dell’olio di ricino protegge e dona robustezza.

Olio di ricino sui capelli

Le sue proprietà rinforzanti e ristrutturanti sono ottime per i capelli: può aiutarne la crescita, renderli più spessi e morbidi al tatto (soprattutto in presenza di doppie punte). Inoltre, le sue proprietà antibatteriche sono ottime contro molti disturbi del cuoio capelluto, uno su tutti la forfora.

Lavare i capelli
Capelli nutriti e forti grazie all’olio di ricino. Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/749849406677692297/

Potete applicarlo subito dopo la doccia, sui capelli umidi, come una sorta di balsamo per ristrutturare capelli secchi e sfibrati. Oppure potete fare un impacco: massaggiate una quantità corrispondente a circa 2 cucchiai di olio sul cuoio capelluto per 5 minuti. Avvolgete i capelli e lasciate agire tutta la notte. La sua consistenza è molto densa, quindi per comodità potete anche mescolarlo a dell’olio di cocco in parti uguali, anch’esso dalla mille proprietà.

Al mattino procedete con il lavaggio come consuetudine e se necessario ripetete due volte lo shampoo. Fate l’impacco una o due volte a settimana e noterete dei miglioramenti anche per quanto riguarda la crescita dei capelli.

Come usare l’olio di ricino sulle ciglia

Per il trattamento ciliare, dovete prendere olio di ricino e, con l’aiuto di uno scovolino da mascara, dovete passarlo su tutta l’arcata cigliare una volta al giorno per tutti i giorni (meglio se la sera prima di andare a dormire).

L’applicazione dell’olio di ricino richiede l’utilizzo di uno strumento che aiuti in questa operazione; a questo scopo lo scovolino e l’astuccio di un vecchio mascara sono perfetti. Una volta lavati per bene sia lo scovolino che il contenitore del mascara (in questo caso meglio procedere lasciando ammollo il contenitore in acqua calda e sapone per togliere tutti i residui di mascara) più volte è possibile riempire il contenitore con dell’olio di ricino. I residui di mascara talvolta non si riescono ad eliminare del tutto, quindi è possibile acquistare uno contenitore vuoto – come quelli dei makeup artist – e usarlo per questo scopo. In alternativa, anche un batuffolo di cotone andrà bene per l’applicazione.

Una volta riempito il contenitore, potete distribuire l’olio di ricino sulle ciglia e lasciarlo agire per tutta la notte. Il mattino dopo l’olio sarà assorbito completamente; in caso contrario risciacquate con acqua tiepida e un panno fino a completa rimozione. Il consiglio è quello di fare prima una prova: se riscontrerete un’irritazione interrompete immediatamente.

Naturalmente, è bene non esagerare mai con le quantità: si correrebbe il rischio di far entrare del liquido negli occhi, causando fastidiose irritazioni. Sia che lo abbiate lasciato l’olio di ricino nel suo vasetto d’acquisto sia che lo abbiate versato in un vecchio contenitore di mascara, l’olio di ricino va conservato in un luogo asciutto e lontano dalla polvere.

ciglia folte
Ciglia folte grazie all’olio di ricino. Fonte foto: https://pixabay.com/it/persone-donne-ragazza-gli-occhi-2569429/

I risultati saranno immediatamente visibili, le ciglia appariranno da subito più forti, robuste e nutrite. Allo stesso modo si può procedere anche con l’applicazione dell’olio di ricino sulle sopracciglia.

Olio di ricino su sopracciglia

Le sopracciglia sono spesso sottovalutate ma in realtà sono un elemento importante del viso e dello sguardo e hanno bisogno di cure tanto quanto le ciglia e gli occhi. Usare olio di ricino sulle sopracciglia, dunque, può essere un buon sistema per curarle. La cheratina può rompersi e i segni esteriori di questa rottura sono sopracciglia spente, deboli, che cadono; potete provare a ricostruire la cheratina proprio grazie all’olio di ricino.

Applicarlo è semplice: di nuovo, basta avere a disposizione uno scovolino (come quello per l’applicazione del mascara) e un contenitore ben pulito. È sufficiente immergere lo scovolino nel contenitore riempito d’olio di ricino e applicarlo sulle sopracciglia umide. Meglio che questa operazione venga compiuta la sera così che sia possibile lasciarlo asciugare e agire nei tempi giusti.

La mattina dopo è sufficiente sciacquare con acqua tiepida e asciugare bene. Se, al trattamento delle sopracciglia, si aggiunge quello delle ciglia, il risultato è di uno sguardo bello, lucente dove ciglia e sopracciglia sono robuste, sane e visibilmente belle.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/capelli-rosa-acconciatura-donne-1450045/

ultimo aggiornamento: 29-03-2018

Giulia Drigo

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X