Come ridurre i consumi energetici in casa: i consigli e i trucchi

Come ridurre i consumi quando si sta in casa?

Per risparmiare energia quando si è in casa, magari lavorando in smart working, è necessario adottare alcuni accorgimenti. Ecco quali sono!

Nell’ambiente casalingo c’è un grande dispendio di energia. Basti pensare a quando si usano gli elettrodomestici, o il computer o tutti gli altri oggetti, tecnologici e non. Però non bisogna esagerare, e spesso le persone non si rendono conto di star sprecando molta energia: da questo punto di vista ci sono alcuni accorgimenti, suggeriti da Ithaltherm, da adottare che fanno al cosa nostro, in particolare se si è costretti a rimanere in casa per lungo tempo. Ecco quali sono!

Ridurre i consumi energetici: 8 consigli per risparmiare

Ridurre i consumi
Ridurre i consumi

Accendere la luce sono quando è necessario. Per evitare gli sprechi, la prima cosa da fare è quella di spegnere la luce negli ambienti in cui non è necessario lasciarla accesa (si risparmia anche sulla bolletta). È importante anche utilizzare delle lampadine LED a basso impatto energetico.

Non lasciare il pc in standby. Dopo molte ore di lavoro sul proprio pc, è naturale lasciarlo in standby quando non si utilizza. È sbagliato: è sempre meglio infatti spegnerlo del tutto e staccarlo dalla presa di corrente.

Risparmio energetico del pc. È importante, sempre nel caso dei personal computer, di impostare i criteri del risparmio energetico al massimo, in modo da non utilizzare troppa energia.

Domotica. Per le case più hi-tech, la domotica è la soluzione più efficace per il risparmio energetico. Avere un telecomando speciale che regoli i consumi della propria abitazione può essere di grande aiuto.

La caldaia. Avere una caldaia efficiente è un’ottima cosa in fatto di risparmio in denaro sulla bolletta del gas. Quindi è necessario sceglierne una adatta per questo, e soprattutto fare nel tempo la giusta manutenzione.

Arieggiare la casa. Farlo per pochi minuti, soprattutto quando si lavora nella propria abitazione, è utile per riequilibrare i livelli di ossigeno e di anidride carbonica nella stanza, in modo da ritrovare e bilanciare le energie.

Riscaldare le stanze in maniere disomogenea. Se si vuole risparmiare sulla bolletta, si può optare per riscaldare solo alcune stanze della vostra abitazione. Quelle che non si utilizzano normalmente possono anche rimanere fredde e, all’occorrenza, essere riscaldate in un secondo momento.

Fare la doccia in poco tempo. Lavarsi in tempi brevi è un ottimo modo per ridurre i consumi di acqua e di gas per riscaldarla. In questo modo si riducono i consumi in maniera doppia.

Fonte foto di copertina: https://pixabay.com/it/photos/lampadina-lightbulb-luce-energia-1246043/

ultimo aggiornamento: 19-03-2020

X