Come ravvivare il colore dei capelli rossi

Scopriamo come ravvivare il colore dei capelli rossi e mantenere la tintura perfetta il più a lungo possibile.

chiudi

Caricamento Player...

Chi sceglie di tingersi i capelli di rosso non ama le mezze misure, e vuole che la tonalità scelta si mantenga perfetta il più a lungo possibile: infatti per quanto riguarda le colorazioni molto intense c’è la possibilità che il colore vada a smontare dopo i primi lavaggi. Imparando come ravvivare il colore dei capelli rossi il problema dell’effetto sbiadito non si porrà, o almeno verrà rimandato a pochi giorni prima di fare nuovamente la tintura.

Innanzitutto, scegliere sempre uno shampoo e un impacco specifici per capelli colorati: ne esistono alcuni appositamente formulati per ravvivare il colore e apportare riflessi tono su tono; poi, non lavare mai i capelli con un prodotto antiforfora o particolarmente sgrassante in quanto contribuirebbe a far smontare la tinta prima del tempo; non usare acqua a temperatura troppo alta, e lo stesso vale per phon e piastre, che troppo caldi favorirebbero lo scolorimento prematuro dei nostri capelli. In estate, evitare di esporli troppo a lungo al sole se non dopo averli cosparsi di un olio con fattore di protezione solare, di bagnarli nell’acqua salata per gli effetti negativi apportati dalla salsedine ma anche di tenerli a contatto con il cloro dell’acqua della piscina, che oltretutto potrebbe anche danneggiarli e non solo scolorirli.

Per quanto riguarda i capelli rossi sia tinti che naturali, l’acqua di cottura delle castagne aiuta a esaltare e a mantenere vivo il colore: sostituita all’ultimo risciacquo dello shampoo dona dei riflessi di un favoloso rosso scuro. Dona riflessi molto intensi anche l’aceto di mele, con cui effettuare diversi risciacqui. Se invece i nostri capelli sono di un rosso cupo, tendente al castano, degli impacchi con il caffè prima di procedere al lavaggio conferiranno alle nostre chiome dei bellissimi riflessi color castano ramato.