Come pulire i quadri su tela

I dipinti su tela, che siano esposti in un museo o in casa, sono preziosi e necessitano di particolari attenzioni.

chiudi

Caricamento Player...

Come pulire i quadri su tela? Sicuramente non con un semplice spolverino. Innanzitutto bisogna procurarsi dell’Alcool, dell’acqua, dell’ovatta, dei pennelli, della vernice finale per quadri e dell’olio minerale, ma l’occorrente varia principalmente dallo stato in cui si trova il quadro e dallo stadio della sporcizia.

Se il quadro su tela mostra segni di polvere superficiale e/o opacità basta imbevere un batuffolo di ovatta nell’acqua e passarla delicatamente su tutta la superficie per rimuovere lo strato superficiale di sporco e donare una nuova lucentezza al dipinto.

Se è un quadro a olio allora dovrà essere applicata una vernice finale per quadri per fissare il tutto e prevenire il depositarsi di altra polvere, se è a tempera basta applicare l’olio minerale. Molti solventi vengono pubblicizzati per pulire i quadri, ma sono altamente sconsigliati dai più: essendo chimici sono aggressivi e in quanto tali andrebbero sicuramente a danneggiare il quadro. Se si usano l’ammoniaca o l’alcool per la pulizia della cornice e del dipinto stesso allora vanno stesi uniformemente su tutta la superficie del quadro. Così facendo, la tela ritornerà subito splendente e pulita, restando con la sua caratteristica semi lucida.
Per ottenere, invece, l’effetto totale lucido sul quadro, basterà usare la vernice finale per quadri. Questi prodotti, però, possono lasciare una patina bianca sul quadro se la tela non è pregiata o è molto vecchia: niente panico! Basta usare una cipolla bianca che, tagliata e strofinata sulla tela, raccoglie lo sporco in un grumo bianco facilmente visibile e rimovibile con un tocco delicato di ovatta. Per perfezionare la pulizia del quadro su tela, una volta finito si può applicare dell’olio minerale per fissare il tutto.