Come profumare i capelli sporchi

Profumare i capelli sporchi? Certo che si può, anzi, si deve!

chiudi

Caricamento Player...

Spesso non si ha tempo per lavare i capelli due o tre volte alla settimana, ma dopo lo shampoo essi profumano per uno o due giorni al massimo, poi iniziano ad emanare cattivo odore, non solo per via dell’eccesso di sebo: specie se viviamo in una città ad alta concentrazione di inquinamento, se fumiamo o siamo in stretto contatto con fumatori, i nostri capelli possono assorbire gli odori circostanti, e sporcarsi prima. Allora cosa fare per profumare i capelli sporchi?

C’è chi rimedia con lo shampoo a secco, una polvere che si cosparge sulla chioma e si spazzola via energicamente, che dona lucentezza e dona un effetto sgrassante e profumato, oppure con il borotalco, con cui si ottiene lo stesso effetto.

In commercio, però, esistono tantissimi profumi creati appositamente per i capelli, formulati con sostanze che non danneggiano né le radici né il fusto e non seccano le punte, come invece potrebbe accadere vaporizzando sulle chiome il nostro eau de parfum. Non fatelo mai! rischiate di danneggiare il capello perché il profumo ha una formulazione troppo aggressiva per essere usato in questo modo.

Provate invece, de L’Oreal Professionnel, il Mythic Oil – Le Parfum, con una profumazione ispirata ai giardini di Babilonia, che dona oltre a una piacevole fragranza anche idratazione e lucentezza. Oppure, in una profumeria specializzata e fornita, chiedete dei profumi per capelli Chanel o Burberrys, creati da queste maison con la stessa fragranza degli eau de parfum: se volete invece un profumo per capelli più economico (calcolate che un profumo per capelli di Chanel può arrivare a costare anche 50 euro), cercate quelli di Acquolina, una linea giovane ed economica con profumazioni favolose e adatte a tutti i gusti e a tutte le tasche. Lascerete comunque la scia e il vostro portafoglio non ne risentirà.