Come preparare olio di calendula

Come preparare in casa l’olio di calendula?

chiudi

Caricamento Player...

Moltissime sono le proprietà dell’olio di calendula, da quelle cosmetiche a quelle d’olio essenziali, ma come preparare in casa questo composto?

Prima di tutto serve raccogliere i fiori di calendula e lasciarli seccare completamente. Per far sì che si secchino, appunto, si deve attendere qualche giorno e disporli in un luogo fresco e asciutto; in questo modo libereranno tutta l’acqua e le sostanze umide che contengono, dopodiché risulteranno perfettamente disidratati.

A questo punto munirsi di un vasetto sterilizzato, in cui porre i fiori secchi di calendula e riepirlo bene di olio extravergine di oliva – meglio se bio. Mantenere una proporzione tra fiori e olio di circa 1:10.

A questo punto, lasciamo il vasetto esposto al sole per almeno tre settimane – un mese. Deve ricevere ben bene i raggi solari di un’intera giornata – ecco perché è meglio ed è consigliabile farlo d’estate. Questa fase si chiama macerazione e una volta compiuta, si devono filtrare i fiori, usando magari tessuti tipo garza o vecchi lenzuoli. Ecco il nostro olio: possiamo travasarlo in bottigliette boccette con contagocce ed utilizzarlo quendo vogliamo per le sue proprietà cicatrizzanti, ma anche lenitive, antisettiche e antinfiammatorie!