Come preparare corona dell’Avvento rito ambrosiano

Come fare a preparare una bella corona natalizia dell’Avvento, se professiamo rito ambrosiano?

Costruire una bella corona dell’Avvento è una cosa che fanno in molti prima del mese di dicembre, usando una semplice ghirlanda di aghi di pino intrecciati e il più verdi possibile. Possiamo usare come decorazione alcune bacche o delle stelle, insomma, qualsiasi cosa ci ispiri e ci ricordi il Natale e il suo spirito. Siccome sono diversi i riti che ci accompagnano fino all’Avvento, parliamo del rito ambrosiano, ovvero quello milanese per la precisione.

Usate un piatto e della colla a caldo, che ci aiuterà a fissare le candele con semplicità. Queste originariamente erano viola, ma ormai il colore del Natale imperante è il rosso e possiamo utilizzarla così anche come centrotavola.

Simbologia e numero di candele

Cosa significano le candele? Nel rito ambrosiano le candele sono 6. Nel rito romano, invece, sono 4 e rappresentano la Speranza, la Pace, la Gioia e l’Amore.

La corona dell’Avvento ha una funzione: infatti, si accende ciascuna candela per indicare la progressiva vittoria della Luce sulle Tenebre. La corona stessa è un simbolo di unità e di eternità, i suoi rami rappresentano proprio la speranza della vita eterna.

Ci aiuta a comprendere il tempo di conversione e di speranza. Infatti, le candele si accendono progressivamente, domenica dopo domenica, finché non arriva il Natale. In origine, in tutto l’Occidente l’Avvento era di circa 5-6 settimane: per questo le candele nel rito ambrosiano sono 6 invece che 4.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy

ultimo aggiornamento: 06-12-2015

Donna Glamour Guide

X