Prendere la pillola in regime contraccettivo a ciclo prolungato è una scelta fatta da molte donne. Vediamo come va assunta.

Da un po’ di tempo a questa parte quando si parla di contraccezione femminile si sente nominare il regime esteso o il regime contraccettivo a ciclo prolungato, che introduce per la prima volta la flessibilità per quanto riguarda l’assunzione della pillola anticoncezionale e la possibilità di prolungarne l’assunzione fino ad avere soltanto tre mestruazioni in un anno.

Questo per venire incontro all’esigenza che molte donne avevano di ridurre il sanguinamento mestruale e i conseguenti disturbi legati al ciclo, nonché per evitare che delle mestruazioni abbondanti a cadenza mensile causassero carenza di ferro.

Come prendere la pillola in regime contraccettivo a ciclo prolungato?

La pillola va assunta senza interruzione per 13 settimane consecutive: un totale di 91 pillole, una al giorno, che nell’ultima settimana andranno sostituite da altre 7 a basso dosaggio ormonale, in modo tale da stabilizzare il flusso mestruale.

E’ una novità che poi tanto novità non è: infatti il regime esteso è prescritto da sempre a donne che hanno la spirale o un impianto contraccettivo sottocutaneo, senza contare che anche le pillole progestiniche si assumono tutti i giorni dell’anno senza alcuna interruzione e che inoltre è possibile ritardare il ciclo assumendo di continuo tre blister della pillola anticoncezionale ‘tradizionale’.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2023 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 14-09-2015


Come vestirsi a un matrimonio ebraico

Che cosa regalare per i 18 anni della migliore amica