Come non perdere l’abbronzatura in piscina

Per non perdere l’abbronzatura in piscina dovremo seguire alcune semplici regole che proteggeranno la nostra pelle dagli effetti negativi del cloro.

chiudi

Caricamento Player...

In estate ci piace concederci lunghe sessioni di mare per godere dei benefici del sole e tornare a casa con una bella tintarella: del resto, la pelle abbronzata è il non plus ultra con gli abiti estivi e coi colori chiari, e noi faremmo di tutto per mantenerla tale il più a lungo possibile.

Però durante la bella stagione ci può capitare di dover andare in piscina: per un invito, per divertimento o perché stiamo seguendo corsi di nuoto o acquagym, fatto sta che dobbiamo fare in modo che il cloro non ci faccia ‘perdere colore’.

Per non perdere l’abbronzatura in piscina dobbiamo prepararci facendo uno scrub alla pelle: eliminando le cellule morte il cloro contribuirà decisamente meno a seccarla. Poi, provvedere a fare una doccia con acqua corrente immediatamente dopo il bagno o la nuotata; se possibile, utilizziamo un bagnoschiuma specifico anti-cloro che ci aiuterà anche a togliere l’odore del cloro dalla pelle.

Usiamo sempre e comunque una crema con fattore di protezione solare, in modo tale da mantenere l’epidermide perfettamente idratata.

Appena possibile poi rinnoviamo l’esposizione al sole, in modo tale da ripristinare quel poco di abbronzatura eventualmente persa o mantenere il colorito nella tonalità che eravamo riusciti a raggiungere prima delle immersioni in piscina.