Come lavare pennello in setola naturale

Ecco qualche segreto per pulire i vostri pennelli in setola naturale.

chiudi

Caricamento Player...

Un pennello in setola naturale è l’ideale per applicare il trucco in maniera precisa, ma necessita di cure particolari, e soprattutto va pulito con regolarità in modo tale da mantenerne l’integrità il più a lungo possibile ed evitare che proliferino tra le setole germi e batteri dannosi alla nostra pelle.

Il modo più semplice e veloce per lavare un pennello in setola naturale è usare una o due gocce di shampoo diluite in acqua tiepida: insaponatelo leggermente e poi risciacquatelo con abbondante acqua: poi tamponatelo in una pezza di stoffa e lasciatelo asciugare all’aria, evitando di metterlo con le setole all’insù perché potrebbe deformarsi. Per togliere residui di trucco ed impurità dal vostro pennello potrete eventualmente usare anche le salviettine struccanti o del latte detergente, badando bene però una volta effettuata la pulizia a tamponarlo più volte in una velina per evitare che resti unto dai prodotti impiegati e a risciacquarlo poi in acqua tiepida. Altrimenti, usate l’alcool. Oltre ad avere un effetto sgrassante strepitoso, aiuta anche ad eliminare i batteri causa di infezioni che si possono annidare al suo interno. Basta bagnare una salvietta e pulirvi le setole, oppure immergerlo direttamente nel prodotto e poi asciugarlo. Tornerà come nuovo.

Se volete invece lavare il vostro pennello in maniera assolutamente professionale in commercio esistono i brush cleanser, sostanze spray che vanno vaporizzate sulle setole e consentono di rimuovere il trucco all’istante e rendere il pennello immediatamente pronto all’uso.