Come lavare le Vans scamosciate

Orgogliosissimi delle nostre Vans scamosciate, come possiamo lavarle senza che si rovinino? Leggiamo qui!

chiudi

Caricamento Player...

Prima di tutto sappiate che la pulizia delle scarpe scamosciate è una vera e propria necessità. Non dev’essere quindi fatta una volta ogni tanto, ma costantemente, perché solo in questo modo possiamo mantenere inalterato l’aspetto di questo bellissimo materiale, che rende le nostre Vans uniche nel loro genere.

Se si sono macchiate, o sono semplicemente sporche, è necessario sapere che bisogna fare moltissima attenzione alla manutenzione.

Dobbiamo usare prima di tutto una spazzola con setole sottili. In questo modo possiamo rimuovere la polvere, la terra e il fango che si sono seccati sul tessuto. Ora utilizziamo il talco. Sì, proprio quello che si usa per lenire il rossore sulla pelle dei neonati.

Il talco in polvere è infatti un alleato davvero prezioso: lasciamo le Vans cosparse di talco in polvere durante tutta la notte ed il giorno dopo con l’aiuto di panno pulito, rimuoviamolo. Le nonne utilizzavano la mollica di pane: l’effetto è lo stesso.

Ovviamente se si ha a che fare con delle macchie difficili, teniamo in considerazione che è meglio portarle in tintoria o da un calzolaio professionista. Questo perché altrimenti rischiamo di rovinarle. Si dice che, tuttavia, basti una spazzolina di quelle che usiamo per le unghie e acqua tiepida insaponata. In alternativa, si può usare bicarbonato di sodio, ma per non rischiare è davvero meglio lasciar fare agli esperti, sulle macchie ostiche.