Come lavare i pennelli per nail art

I pennelli per nail art vanno puliti con cura, altrimenti rischiano di diventare inutilizzabili.

chiudi

Caricamento Player...

Come tutti gli attrezzi per la manicure e la ricostruzione delle unghie, anche i pennelli per nail art hanno bisogno di cure particolari per mantenerne l’integrità il più a lungo possibile: infatti, non solo un uso inappropriato, ma anche una pulizia non fatta subito o fatta male rischia di renderli inutilizzabili.

Come lavare i pennelli per nail art in maniera non aggressiva tale da renderli di nuovo perfetti e pronti all’uso?

Si sa che i colori per la nail art, sia che la effettuiamo con lo smalto per unghie che con le apposite tinture acriliche, più fluide e facilmente sfumabili, dopo pochi minuti tendono a essiccarsi sulle setole: se il prodotto non viene rimosso all’istante rischiano di incollare le setole l’una all’altra rovinandole irreparabilmente.

Possiamo usare un dischetto struccante imbevuto di solvente per unghie oleoso ma di quelli senza acetone, con cui puliremo accuratamente il pennello, che scioglierà il colore rappreso con facilità ma senza danneggiarlo.

Dopodiché, possiamo lavare i pennelli sotto un getto di acqua tiepida, badando bene ad asciugarli in orizzontale tamponandoli con una salvietta di cotone o di carta e riponendoli poi in un barattolo o un contenitore apposito con le setole rivolte verso l’alto o nel loro astuccio originale.