Come lavare accappatoio in microfibra

Breve guida per il lavaggio dell’accappatoio in microfibra, molto comodo in viaggio e in palestra

chiudi

Caricamento Player...

Alleato salvaspazio, l’accappatoio in microfibra può spesso disorientare in merito alle modalità di lavaggio. Ecco alcuni consigli per lavarlo ed ottenere ottimi risultati:

  1. Inizia separando gli asciugamani e gli accappatoi in microfibra da tutti gli altri materiali. Se gli abiti hanno colori diversi, allora si dovrebbe anche separarli per colore al fine di garantire che non vi sia alcuna perdita di colore durante il lavaggio.
  2. Anzitutto bisogna girare l’accappatoio dentro e fuori: è probabile che  l’area che si sporca di più sia proprio quella interna all’accappatoio, in particolare sul collo dove il make-up può essere presente. Girandolo da dentro a fuori dopo il lavaggio sarà decisamente più pulito. È quindi necessario tirare giù le maniche, le cinture devono essere rimosse, e dovrebbero essere messe in un sacchetto di nylon per la lavanderia. Ciò assicura che i nastri non si aggroviglino mentre vengono lavati, e impedisce loro di impigliarsi ai vestiti.
  3. Bisogna lavare l’accappatoio in acqua tiepida e con un detergente delicato, avendo cura di evitare l’uso di candeggina.
  4. Non sovraccaricare la macchina di lavaggio, in modo da ottenere risultati impeccabili.
  5. Dopo il lavaggio potete scegliere di asciugare l’accappatoio in asciugatrice a medio ciclo, oppure farlo asciugare in un ambiente caldo e secco. Quando l’accappatoio è quasi asciutto (leggermente umido), appendilo in verticale su una gruccia. Eventuali pieghe che possono essersi sviluppate durante il lavaggio e l’asciugatura dovrebbero in questo modo scomparire.
  6. Lascia che l’accappatoio si asciughi completamente all’aria secca e poi riponilo piegato o appeso nel tuo armadio o in bagno.