Come indossare la fusciacca

Più che una semplice cintura

chiudi

Caricamento Player...

Addio a fibbie fastidiose e costrittive: con le fasce, qualsiasi look diventa fresco, divertente e personalizzabile. Basta un attimo per dare colore a un completo interamente bianco o nero, oppure rendere un noioso paio di jeans all’improvviso unico e inconfondibile. Foulard, sciarpe, pashmine: accessori riposti e accumulati maldestramente nell’armadio possono rivelarsi irrinunciabili se abbinati con giudizio. È quindi il momento di scoprire come indossare la fusciacca per essere sempre alla moda!

Non soltanto in vita

Se inserita nei passanti di jeans, pantaloni e gonne, la fusciacca non può che essere annodata intorno ai fianchi; ma in alternativa, si può scegliere di coprirne il bordo legandogliela sopra. Il fiocco è solitamente posto di lato, ma spostarlo di fronte o a tre quarti può dare a un look banale il giusto tocco di originalità. E non finisce qui: gli abitini e le gonne a vita alta possono spesso apparire monotoni senza una cintura a fascia sotto il seno! È con questi capi d’abbigliamento che la fusciacca può essere sfruttata al meglio: legata stretta e sottile per poi terminare in un vistoso fiocco, oppure spessa e chiusa con un piccolo nodo centrale sul davanti… Se però si preferisce una via di mezzo, non c’è da preoccuparsi: un vestito al ginocchio può essere abilmente spezzato anche da una fascia ad altezza ombelico.

Come indossare la fusciacca e annodarla alla perfezione

A meno che non si tratti della tipica cintura a fascia in ecopelle dotata di foro di entrata, una fusciacca può essere legata intorno alla propria figura in molti modi diversi. Con un semplice nodo singolo si sfrutta maggiormente la lunghezza del tessuto, che va a ricadere lungo il fianco; invece, per metterne in risalto l’ampiezza, basta arrotolare le due estremità l’una intorno all’altra e poi stringere sulla vita, concludendo con un piccolo nodo posteriore e nascosto.