Come fare scrub con l’abbronzatura

Lo scrub con l’abbronzatura si può fare, perché aiuta ad eliminare le cellule morte e ad evitare che sulla nostra pelle si formino antiestetiche macchie.

chiudi

Caricamento Player...

Lo scrub è un vero e proprio toccasana, e andrebbe fatto regolarmente perché aiuta a rigenerare la pelle eliminando le cellule morte, favorendo la disostruzione dei pori che sono causa dei peli incarniti e rendendola perfettamente liscia e priva di discromie date dall’abbronzatura che scolorisce.

Possiamo fare uno scrub con l’abbronzatura proprio per evitare la formazione di macchie, ed eseguirlo direttamente in spiaggia, massaggiando la pelle umida con un po’ di sabbia raccolta dalla riva e risciacquandoci direttamente nelle onde del mare, dove l’acqua salata apporterà alla nostra pelle ulteriori benefici.

Non è assolutamente vero che fare lo scrub con l’abbronzatura la fa andare via, anzi, esso elimina quella parte di pelle morta che una volta abbronzata tende a sgretolarsi e a formare delle chiazze irregolari.

Se invece vogliamo fare lo scrub in casa, va benissimo effettuarlo due volte a settimana, aggiungendo un po’ di sale al nostro solito bagnoschiuma con cui ci massaggeremo prima di risciacquarci, oppure mescolando zucchero miele e olio d’oliva con cui ci esfolieremo accuratamente togliendo poi il composto con dell’acqua tiepida.

Se invece vogliamo affidarci all’efficacia dei prodotti di profumeria, possiamo provare la linea scrub Collistar: a base di sale marino e olii essenziali, questa nota casa cosmetica italiana ha lanciato sul mercato varie tipologie di scrub, da quello classico a quello rassodante passando per quello antietà, tutti molto validi, e adatti alle esigenze di ogni donna.