Come fare in casa un olio autoabbronzante con due soli ingredienti tutti naturali!

Un’alternativa valida e tutta naturale alla crema autoabbronzante

chiudi

Caricamento Player...

Come fare in casa un’olio autoabbronzante? Basta scegliere gli ingredienti più efficaci e, in certi casi, avere pazienza.

La carota: l’alimento abbronzante per eccellenza

E’ risaputo che tra tutti gli alimenti la carota sia quello più frequentemente legata alla formulazione di prodotti per migliorare o prolungare l’abbronzatura. 

Grazie al suo alto contenuto di betacarotene infatti stimola la risposta della melanina naturalmente contenuta nella pelle alla stimolazione dei raggi solari.

La semplice assunzione di carote per via alimentare è già di per sé un’ottima strategia preliminare, per preparare il corpo alla prolungata esposizione al sole a cui ci sottoporremo nella stagione estiva.

Come fare in casa un olio autoabbronzante? Carote e olio di semi di girasole

L’olio di semi di girasole è, come tutti gli oli vegetali, ottimo per la pelle. Per l’uso cosmetico è ottimo quello spremuto a freddo. In alternativa è possibile utilizzare per la preparazione di questo olio autoabbronzante anche oli vegetali di diversa provenienza, come quello di mandorle o di cocco. Questi ultimi però hanno un costo più elevato e, dato che ne occorre una quantità considerevole, potrebbe essere più conveniente ripiegare su quello di semi di girasole.

Gli unici ingredienti necessari per fare in casa un olio autoabbronzante alla carota sono: 200 grammi di carote, 200 grammi di olio di semi di girasole.

 A prescindere dalla quantità di ingredienti utilizzata, è necessario che la proporzione tra i due ingredienti sia sempre di 1:1.

Dopo pulito accuratamente le carote, privandole della buccia, della punta e della cima, andranno grattugiate molto finemente con una grattugia molto fitta.

Si porranno quindi in un barattolo in cui semplicemente verrà versato l’olio. Chiuso il barattolo si conserverà per una settimana o più lontano da fonti di calore e di luce. 

Almeno una volta al giorno il barattolo andrà agitato delicatamente in maniera da impedire che le carote rimangano ammassate sempre nella stessa posizione.

Quest’olio andrà spalmato accuratamente su tutto il corpo con molta parsimonia. Dovrà essere steso in maniera omogenea al fine di non lasciare antiestetiche chiazze più scure. Il trattamento andrà ripetuto ogni uno o due giorni.