Come fare capelli mossi con la piastra

Lunghi o corti anche i capelli lisci posso diventare mossi: ecco come fare capelli mossi con la piastra.

I capelli mossi non sono sempre naturali. A volte sono semplicemente “riprodotti” con la piastra, anche fatti comodamente a casa propria.

Esistono tanti metodi per fare capelli mossi con la piastra.

Uno di questi consiste nell’usare la piastra solo sulle punte per avere solo queste mosse. Alla fine del trattamento è consigliato spruzzare della lacca per aumentarne la tenuta.

Se, invece, si vuole ottenere capelli mossi sull’intera testa è preferibile partire dal centro della testa procedendo dalla radice alle punte. Man mano si inseriscono le ciocche e dopo aver lasciato in posa per qualche minuto, si fa scivolare la piastra fino alle punte. In questo modo i ricci copriranno tutta la testa.

Ancora, si può usare la piastra in modo tale da muovere i capelli in larghezza, per ottenere ricci consistenti, spessi. In questo caso ogni ciocca dovrà essere spessa almeno 6 centimetri.

Naturalmente si possono ottenere capelli mossi con la piastra sia che essi siano lunghi oppure corti, in questo caso la piastra può essere usata principalmente sulle punte per arricciare i capelli più ribelli o quelli che cadono direttamente dietro la nuca, oppure ciocche ribelli sulla fronte o sull’intera testa.

Anche per i capelli corti l’effetto ottenibile è quello di capelli più ricci o semplicemente più mossi a seconda dei propri desideri.

Fare capelli mossi con la piastra, dunque, è semplice e veloce e consente di acconciare i capelli in modo ogni volta diverso, risparmiando tempo e soldi.

ultimo aggiornamento: 25-11-2015

Donna Glamour Guide

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X