Come fare bucato in vacanza

chiudi

Caricamento Player...

Fare il bucato in vacanza può essere motivo di stress: ecco alcuni consigli per ottimizzare energie e tempi

Quando si va in vacanza si vuole pensare meno possibile al lavoro e alle faccende domestiche. Lo scopo della vacanza è infatti proprio quello di rilassare corpo e mente, facendo il pieno di energia per affrontare con maggior grinta al ritorno la quotidianità. C’è chi va in vacanza e preferisce partire con infiniti capi di abbigliamento per non dover nemmeno lavare un paio di slip, ma non sempre è possibile portare l’intero guardaroba. Allora come fare il bucato in vacanza, senza troppo stress? Se il periodo di vacanza è breve, è possibile lavare a mano nel lavandino del bagno dell’hotel biancheria intima e magliette di cotone facendole asciugare (soprattutto se si tratta del periodo estivo) in tempi brevi sul supporto dove stendere la biancheria in dotazione in quasi tutti gli hotel.

Se invece la vacanza è più lunga e non avete voglia di impegnare tutti i giorni il vostro tempo a lavare, la soluzione migliore è cercare di assemblare tutta la biancheria sporca un giorno alla settimana, e usufruire del servizio di lavanderia a gettoni. In questo modo è possibile provvedere al bucato, non solo di magliette e biancheria intima, ma anche di capi d’abbigliamento più grandi. Questo servizio, grazie all’asciugatura automatica, è anche indicato soprattutto per chi viaggia in inverno. Se trascorrete la vacanza in un appartamento dotato di lavatrice, il problema non si pone, ma fate attenzione a non farvi prendere la mano, altrimenti non sarebbe più una vacanza.