Come essiccare i fichi

Voglia di fichi secchi da gustare come sfiziosi dolci? Esiste un modo semplice e del tutto naturale per essiccare i fichi a casa propria senza acquistarli.

chiudi

Caricamento Player...

Voglia di fichi secchi da gustare come sfiziosi dolci?

Ecco come essiccare i fichi freschi per ottenere gustosissimi fichi secchi in modo semplice e naturale, senza doverli acquistare.

Per essiccare i fichi è necessario, anzitutto, procurarsi dei fichi freschi sani, maturi, se possibile appena raccolti dalla pianta e dei gherigli di noci o nocciole.

Occorono, inoltre: un vassoio o un graticcio, una retina, dell’acqua, dello zucchero di canna e della cannella per caramellarli leggermente.

Naturalmente, caramellare i fichi secchi significa aggiungere calorie ad un dolce già di per sé molto calorico perché i fichi secchi acquisiscono, durante l’essiccazione, saccarosio e glucosio, perdendo invece l’acqua di cui sono ricchi i fichi freschi.

In primo luogo il procedimento per essiccare i fichi in modo del tutto naturale, senza l’utilizzo di sostanze chimiche o dello zolfo, prevede di lavare delicatamente i fichi freschi e maturi e asciugarli in modo altrettanto delicato per evitarne la rottura.

Immediatamente dopo averli asciugati (tamponandoli) i fichi freschi devono essere tagliati a metà, senza però staccare le due metà ottenute e sistemati sul vassoio rivestito da carta da forno oppure sul graticcio (se lo si ha a disposizione).

Il vassoio o graticcio va così esposto al sole, curandosi di girare i fichi due-tre volte al giorno, di coprire sempre il vassoio al sole con la retina a disposizione per evitare che insetti fastidiosi possano appoggiarsi sui fichi e, infine, di ritirarli in casa la sera per proteggerli dall’umidità.

Questa cura dei fichi nel corso della loro essiccazione va fatta per tutta la sua durata che è di circa due-tre giorni al termine dei quali i fichi dovrebbero apparire scuri e appassiti.

Al termine dell’essiccatura, per rendere ancora più gustosi i fichi secchi così ottenuti è possibile metterli in forno guarniti con i gherigli delle noci o nocciole a disposizione per una leggera doratura per circa dieci-quindici minuti a una temperatura di 180°C.

Se, infine, si vuole procedere a caramellare i fichi secchi, una volta aggiunti i gherigli di noci o nocciole e chiuse le due metà di ogni fico, questi vanno spalmati con qualche cucchiaino di acqua in cui si è sciolto lo zucchero di canna e un pizzico di cannella. La loro cottura così dovrebbe durare circa venti minuti.

I fichi essiccati possono essere conservati in un barattolo di vetro o comunque sottovuoto.