Bisogna imparare ad allontanare le persone negative, “tossiche”, che ostacolano la nostra vita. Vediamo come riuscirci.

Capita a tutti, prima o poi, di imbattersi in persone negative, tossiche, che in modo più o meno inconsapevole trasmettono la propria negatività agli altri, e anche a noi.

Di solito davanti alle loro difficoltà e continue lamentele proviamo ad ascoltarle e consolarle, soprattutto se le consideriamo nostre amiche, ma non sempre questa è la scelta giusta. A volte, purtroppo, è necessario allontanarle. Ma come riconoscerle e, di conseguenza, riuscire ad eliminarle dalla nostra vita?

Persone negative: come riconoscerle?

Per riconoscere una persona negativa bisogna, innanzitutto, distinguere quelli che si lamentano in un momento difficile per poi cercare una soluzione alle proprie difficoltà, e coloro che invece non fanno altro che piangere delle proprie sciagure senza fare nulla per superarle. Quest’ultime sono indubbiamente delle persone tossiche, che trasmettono negatività a chi gli sta intorno, e sono, di conseguenza, da allontanare.

Persone negative
Fonte foto: https://pixabay.com/it/persone-donne-piangere-divano-2592030/

Allo stesso modo, anche le persone che vedono un tuo progetto irrealizzabile, e che quindi trasmettono negatività, sono persone da eliminare dalla propria vita, così come chi tradisce la fiducia, chi fa soffrire con i suoi comportamenti e anche chi critica sempre.

5 modi per allontanare una persone negativa

• Prendi le distanze. Spesso ci sentiamo obbligati ad ascoltare chi si lamenta, ma spesso queste persone non sono proattive verso la risoluzione di un problema, dando molta negatività a chi gli sta vicino. Per allontanarle, stabilisci dei limiti ai vostri contatti, prendi gradualmente le distanze. Non c’è nulla che tu possa fare per aiutarle.

• Pensa di più a te stesso. Non farti travolgere dalla negatività degli altri. Anche se sei circondata da persone che ti fanno credere che i tuoi progetti siano irrealizzabili, solo perché a loro va tutto male, non perdere mai l’ottimismo e la fiducia nelle tue capacità.

• Non dimenticare. Perdona, ma non dimenticare i torti che ti sono stati fatti. Se qualcuno ti ha fatto soffrire, puoi dargli una seconda possibilità, ma non dimenticare quello che ti ha fatto, ti servirà per cambiare atteggiamento nei suoi confronti e proteggerti da ulteriori sofferenze.

• Evita le autocritiche e chi ti critica. Bisogna accettare le critiche, è vero, ma solo se sono costruttive e ti aiutano a crescere. Taglia i rapporti con chi non fa altro che criticarti e non giudicare mai male te stessa solo perché lo fanno loro, non assorbire la loro negatività.

Consapevolezza delle proprie emozioni. Mantenere una certa distanza emotiva con chi vi urta o ferisce non è mai semplice. Per rendersi “intangibili” da questo punto di vista bisogna aumentare la propria consapevolezza prendendosi più tempo per pensare e di conseguenza reagire in maniera calma.

La quarantena fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
amicizia

ultimo aggiornamento: 24-03-2020


Wuhan quasi fuori dalla quarantena: quanto è durata?

Balla coi lupi: ecco le location del film di Kevin Costner