Eliminare il calcio dall’umidificatore è fondamentale per il suo corretto funzionamento.

Avere un umidificatore in casa è molto importante, perché questo apparecchio è in grado di purificare l’aria che respiriamo ed è particolarmente utile se abbiamo bambini piccoli, per aiutarli a respirare meglio durante il sonno e combattere eventuali malattie respiratorie. Per far sì che tutto questo accada, però, è bene avere molta cura dell’umidificatore tramite la giusta manutenzione: in caso contrario, esso potrebbe trattenere al suo interno tutti quei batteri responsabili di infezioni e disperderli successivamente nell’ambiente circostante.

Oltre ad usare abitualmente degli additivi che rallentino la formazione del calcare al suo interno, per eliminare il calcio dall’umidificatore dobbiamo innanzitutto svuotare e lavare con acqua e sapone il serbatoio dell’acqua tutti i giorni, usando per riempirlo acqua distillata o demineralizzata.

Per una pulizia profonda, dobbiamo versare una soluzione di acqua calda e 25o ml di aceto bianco all’interno del serbatoio e lasciarlo in posa per una notte, dopodiché risciacquarlo rimuovendo gli ultimi residui calcarei grattandoli via con una piccola spazzola o uno spazzolino da denti. Fatto ciò, il serbatoio andrà disinfettato con acqua e candeggina (circa un cucchiaino per ogni litro), lasciandole agire per una mezz’oretta prima di risciacquare il tutto.

Al fine di mantenere il corretto funzionamento di questo apparecchio, è preferibile eseguire questo tipo di pulizia a cadenza settimanale.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 02-11-2015


Quanto dura un micromassaggio combinato viso

Come fare peeling viso in casa