Avete dimenticato la pentola sul fornello? Ecco come eliminare il cattivo odore di bruciato in cucina

Evitate di coprire l’odore di bruciato con altri deodoranti, altrimenti sortireste l’effetto contrario. Fate sempre tante cose contemporaneamente e non vi siete accorte che il cibo nella pentola dimenticata sul fornello è inesorabilmente bruciato. Oltre a preparare di nuovo tutto, il problema più grosso da affrontare è capire come eliminare quel cattivo odore di bruciato che ha riempito l’intera cucina. Innazitutto evitate assolutamente di spruzzare un deodorante per la casa, perché sortireste l’effetto contrario, ovvero un mix nauseante di odore di bruciato e deodorante, difficile poi da rimuovere per giorni. Fatta questa premessa, poiché l’odore si sposta in modo veloce, la prima cosa da fare è arieggiare non solo la cucina, ma tutti i vani della casa. Senza perdere tempo, lavate pentola, lavello e il ripiano della cucina con del bicarbonato di sodio. Poi fate bollire qualche spicchio di limone in un po’ d’acqua. Dopo qualche minuto sentirete subito un buon profumino che andrà a coprire quello di bruciato. Oppure se preferite, potete mettere a bollire dell’acqua con qualche goccia di olio essenziale alla melissa o al rosmarino e lasciate bollire fino a completa evaporazione: lo sgradevole odore sparirà. C’è anche un altro rimedio per risolvere il problema: versate su un piattino un po’ di bicarbonato e aggiungete del succo di limone oppure qualche goccia di olio essenziale e lasciatelo in cucina per qualche giorno.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19

TAG:
Cucina pulizia

ultimo aggiornamento: 21-02-2016


Come fare olio essenziale di limone

Giochi erotici di coppia in tre