Come decalcificare macchina Nespresso

Guida alla decalcificazione della vostra macchina del caffè “Nespresso”

chiudi

Caricamento Player...

La macchinetta del caffè è la nipote giovane e trendy della cara e vecchia moka, ormai andata in pensione nella maggior parte delle case degli italiani.

In commercio ne esistono di ogni tipo, colore e misura e la Nespresso è uno dei marchi più gettonati per questo tipo di elettrodomestico.

Tuttavia, anche se queste macchine hanno abbattuto i tempi di attesa per gustarsi un caffè buono come quello del bar, a volte possono dare dei problemi e, uno dei peggiori, è il formarsi del calcare dovuto alla sedimentazione dell’acqua nei serbatoi di cui le macchinette sono provviste.

Sul sito Nespresso.it è possibile vedere un video in cui viene spiegata passo passo la decalcificazione della macchinetta: innanzitutto, bisogna accendere la macchina e rimuovere tutte le capsule, svuotando il contenitore in cui albergano quelle usate e il vassoio porta gocce; poi si deve mettere sotto l’erogatore del caffè un contenitore capiente (max 1 Litro) e versare nel serbatoio dell’acqua 500 ml d’acqua e la soluzione decalcificante fornita in dotazione all’acquisto di una macchina Nespresso. Successivamente, bisogna attendere che i pulsanti di accensione smettano di lampeggiare e poi premerli simultaneamente per 3 secondi: quando i pulsanti lampeggeranno in maniera veloce, saprete che la modalità di decalcificazione è attiva. Premete allora il pulsante del caffè lungo e aspettate che tutta l’acqua ricada nel contenitore posto davanti all’erogatore del caffè.

Ripetete lo stesso procedimento un’altra volta usando l’acqua espulsa dalla macchinetta.

Infine, per pulire bene i condotti dalla soluzione decalcificante, mettete nel serbatoio dell’acqua 500 ml di acqua pulita e, schiacciando il pulsante del caffè lungo, svuotatelo per intero.

Schiacciate poi ancora insieme i due pulsanti per 3 secondi per uscire dalla modalità di decalcificazione.

Ora la macchina è pulitamente pronta per il caffè!