Come curare acne con bicarbonato

Un metodo casalingo semplice ed economico per liberarsi dei brufoli

chiudi

Caricamento Player...

Avere i brufoli è sempre stato un problema e un disagio per adolescenti e persone adulte.

Spesso si spendono tanti soldi in creme dermatologiche e prodotti erboristici senza che il problema venga risolto.

Oggi vi sveliamo un metodo casalingo semplice ed economico per curare l’acne: usare il bicarbonato di sodio.

Tutti a casa abbiamo del bicarbonato di sodio, questo semplice sale industriale, che può trovarsi anche in natura, è utilizzato per i più svariati usi, sia industriali che casalinghi. A casa viene usato per lavare la frutta o per far lievitare gli impasti, in fabbrica viene usato come componente dei dentifrici ad esempio, grazie al suo potere abrasivo e sbiancante.

E’ appunto il suo potere abrasivo che ci aiuta a combattere anche l’acne. Infatti mescolando il bicarbonato all’acqua si crea una pasta abrasiva che se usata per lavare il viso rimuove il sebo, lo sporco e le cellule morte.

Inoltre il bicarbonato ha la proprietà di regolare il ph della pelle, riuscendo così a contrastare l’acne, causata anche da uno squilibrio del ph.

Da non trascurare le leggere proprietà antiinfiammatorie e antisettiche del bicarbonato, che riducono le dimensioni dei brufoli asciugando la cute e riducendo l’eccesso di sebo.

Il bicarbonato può essere applicato al viso semplicemente mescolandone due cucchiai all’acqua e spalmandone l’impasto in ogni brufolo, per poi risciacquare dopo quindici minuti.

Oppure creando una maschera unendo due cucchiai di bicarbonato, due di acqua e un cucchiaino di succo di limone. Applicare la maschera in tutto il viso, lasciare agire per dieci minuti e poi sciacquare bene.

Ricordarsi sempre di idratare il viso subito dopo il trattamento con bicarbonato, e sarete sicuri che la vostra acne migliorerà.