Quando ci si fa realizzare sulla pelle un tatuaggio, teoricamente dovrebbe essere un’azione definitiva. Viceversa però può capitare di desiderare di toglierlo, dopo averlo fatto. Il metodo più usato è il laser, ma ne esistono anche degli altri.

Il laser è il metodo più diffuso e sicuro per la rimozione di un tatuaggio. Se però questa soluzione non soddisfa, in commercio se ne trovano delle altre, per eseguire le quali però è sempre consigliabile rivolgersi ad un centro specializzato.

Sono infatti state messe a punto delle sostanze, sotto forma di gel e creme, che provocano il rigetto da parte della pelle del colore, e quindi la scomparsa pressochè totale del tatuaggio. L’applicazione di queste sostanze viene fatta con macchinari appositi e da personale specializzato, perchè potrebbero danneggiare la pelle se non correttamente usate.

Una sostanza naturale che fa scolorire i tatuaggi è il sale; infatti quando si è appena fatto un tatuaggio viene consigliato di non lavarsi con acqua salata. Anche in questo caso però si sconsiglia di agire in autonomia.

ultimo aggiornamento: 30-11-2014


Come curare acne con bicarbonato

Ricetta facile panettone salato