Come costruire acchiappasogni per bambini con materiale di riciclo

Tra i tanti lavoretti interessanti, costruire acchiappasogni per bambini con materiale di riciclo si rivelerà molto divertente.

chiudi

Caricamento Player...

Se in casa abbiamo vecchi tappi di sughero potremmo utilizzarli per costruire acchiappasogni per bambini con materiale di riciclo: è facile e si rivelerà un ottimo passatempo.

Dobbiamo avere a portata di mano filo in nylon, in lana o in cotone, un trapanino a mano per fare i buchi, un coltellino dalla lama ben tagliente, colori acrilici atossici, vernice lucidante cristallizzante (tipo Vernidas) e un tappo in metallo più grande, di quelli per i barattoli.

Suddividiamo ogni tappo di sughero in tre o quattro rondelle, in base alla sua lunghezza, dopodiché col trapanino (o anche con ago e filo visto che il sughero è un materiale molle) pratichiamo un foro al centro di ogni rondella ottenuta.

Facciamo anche un buco al centro del tappo in metallo e tanti altri lungo tutto il suo perimetro.

Tagliamo tanti fili nella lunghezza che vogliamo dare al nostro acchiappasogni, andiamo a infilare in ogni filo alcune rondelle di sughero a una certa distanza l’una dall’altra fissandole all’inizio e alla fine con un nodo: dopodiché leghiamo l’estremità di ogni filo per ogni foro che abbiamo praticato in precedenza nel tappo di metallo. Inseriamo le due estremità di un filo un po’ più robusto nel foro centrale del tappo e facciamo un nodo: otterremo una sorta di cappio che ci servirà per appendere il nostro acchiappasogni.

Coi colori acrilici divertiamoci a dipingere il tappo in metallo e le rondelle di sughero come più ci piace, stendendo come finish la vernice trasparente.

In questo modo si possono creare acchiappasogni anche con le conchiglie, con pezzetti di legno o con tappi di metallo o di plastica. Basta avere un po’ di fantasia.