Come conservare il ghee

Ghee: come conservarlo in perfetto stato. Il ghee, ricco di qualità rinfrescanti e antiossidanti, se ben conservato può durare anche diversi mesi.

chiudi

Caricamento Player...

Il ghee è considerato il burro di una volta e ha ottime qualità rinfrescanti e antiossidanti. Anche quando viene utilizzato per cuocere a temperature più elevate, rispetto all’olio d’oliva, mantiene intatte le sue caratteristiche. Il ghee contiene circa l’8% di acidi grassi saturi e perciò è facilmente digeribile. Oltre alla vitamina E è ricco di beta carotene. Il ghee può anche non essere necessariamente conservato in frigorifero, l’importante è riporlo all’interno di un recipiente collocato in un luogo fresco buio e asciutto. Se si fa attenzione a seguire queste semplici indicazioni, la sua conservazione può durare anche per diversi mesi. E’ di fondamentale importanza chiuderlo sempre molto bene e quando viene utilizzato è necessario usare un cucchiaino  perfettamente pulito e asciutto. In caso contrario, il ghee è soggetto a deerioramento. I grassi contenuti nel ghee sono di facile digeribilità con un assorbimento a livello intestinale davvero molto alto rispetto a olii, grassi e al normale burro.